23 settembre 2017 BRUNO TOGNOLINI. PAROLE NUVOLOSE Se mi insegni, io lo imparo Se mi parli, mi è più chiaro Se lo fai, mi entra in testa Se con me tu impari, resta I bambini vengono dalla poesia. La poesia dei bambini emerge dal silenzio ed usa parole che non vogliono dire niente e quindi dicono tutto. La poesia è una profetica puerile, poiché contiene la verità delle cose.
22 settembre 2017 10 MODI PER ESSERE ALL’ALTEZZA DEI BAMBINI Janusz Korczak è stato un medico, educatore e scrittore che ha dedicato la sua vita ai bambini. Nella Polonia della prima metà del Novecento ha creato la “Casa dell’orfano” per bambini ebrei: una vera e propria società di bambini fondata su diritti e compiti, sulla giustizia e il rispetto per ciò che è piccolo. Korczak ha insegnato con la sua stessa esistenza ad avere rispetto per i bambini, per la loro vita, le loro idee e i loro sogni. È stato uno dei primi pedagogisti a formulare e proporre una nuova visione del bambino e del modo con cui è lecito o no relazionarsi con lui. Ecco qui una serie di precetti da ricordare ogni volta che una manina ci afferra per il gomito o che ci troviamo a dover rispondere al sedicesimo “perché?”.
18 settembre 2017 5 BAMBINI AMATISSIMI DELLA LETTERATURA Torino Spiritualità Piccolo Me è alle porte! Così abbiamo deciso di stilare la lista dei 5 personaggi bambini più famosi della letteratura internazionale. Chi è il tuo preferito?
18 aprile 2017 ALBERT EINSTEIN SULLA COMPASSIONE PER TUTTE LE CREATURE

La parola compassione è nobilissima. Viene da cum (con) + patior (soffro) e significa partecipare della sofferenza dell’altro come fosse la propria. Rimanda quindi a un’unità profonda e pura tra gli umani e non umani, un amore incondizionato che non chiede niente in cambio. La utilizza Albert Einstein, del quale oggi ricorre l’anniversario della morte (14

10 gennaio 2017 EMPATIA. IMMAGINARE COSA PROVA QUALCUN ALTRO È IL CUORE DELLA NOSTRA UMANITÀ

Di empatia parlano tutti. Anche Meryl Streep nel discorso ai Golden Globe 2017. Così si è espressa l’attrice di I ponti di Madison County, premiata per la carriera: «Il lavoro di un attore è entrare nella vita di persone diverse da noi e farvi vivere ciò che provano loro». Volgere lo sguardo verso l’altro, quindi,

10 ottobre 2016 TOGLIERSI LA MASCHERA DELLA NOSTRA UMANITÀ. LA LEZIONE DI DE WAAL E VALLORTIGARA

Se da bambini ci avessero chiesto cosa pensavamo degli animali non avremmo saputo dare una risposta precisa. Avremmo saputo cosa significa provare tenerezza, affetto, avremmo sorriso davanti a un cucciolo ma avremmo sempre percepito una certa differenza tra il goffo cagnolino che muove i primi passi e quell’io bambino che si lascia incantare. Quella sensazione

02 ottobre 2016 CHE SIA PLACIDO QUESTO NOSTRO ESSERCI. ECCO CHE COSA ABBIAMO IMPARATO DURANTE TORINO SPIRITUALITÀ

Torino Spiritualità XII edizione finisce oggi. Ecco le cose che abbiamo imparato insieme a voi: Che ogni tanto dovremmo fermare le nostre mani, perché diventano pericolose, Armando Buonaiuto, che gli animali non hanno istinto di autodistruzione, Vito Mancuso, che il cervello delle galline ha densità neuronale pari a quella delle scimmie (quindi niente più “cervello di

02 ottobre 2016 MICHEL MAFFESOLI: L’INTEREZZA DELL’ESSERE. LEGGERE CON CAUTELA

Accettare l’animalità non è un’operazione solo empirica.  È la crisi o il superamento della dicotomia corpo/spirito propria del pensiero giudaico cristiano, che ha dato luogo a un immaginario schizofrenico che oscilla tra epoche razionaliste ed epoche spiritualiste. È il disincanto del mondo descritto da Weber, che parte dalla logica disgiuntiva del diniego del corpo, dell’incarnazione,

02 ottobre 2016 SERPENTI PRUDENTI E PECORE CORAGGIOSE

“Ecco: io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come i serpenti e semplici come le colombe.” (Matteo 10, 16) Basta leggere un unico versetto del Vangelo per rendersi conto di quanto la Bibbia sia piena di animali. Questi, infatti, sono sempre stati usati per parlare dell’uomo, per capire l’uomo e per

02 ottobre 2016 LISA SIGNORILE. ‘O FAMO STRANO? SUL SESSO DEGLI ANIMALI (E UN PO’ D’AMORE)

Chi è che non ama i delfini? Animali brillanti, amici dell’uomo, intelligenti e poi, guarda: sorridono! E se vi dicessero che alcuni delfini decapitano i pesci e poi si masturbano con il loro corpo? Orrore, orrore! Le nostre percezioni degli animali e della natura sono distorte dal nostro sguardo, tendiamo ad antropomorfizzare la natura e a