09 maggio 2018 LA POESIA SALVERÀ IL MONDO. WALT WHITMAN

«La poesia (come una grande personalità) è il frutto di molte generazioni – di molte rare combinazioni. Per avere grandi poeti occorre avere anche un grande pubblico». Parola di Walt Whitman, considerato il più grande poeta americano. Nato a Long Island – isola dalla forma di pesce che ricorre spesso nelle sue poesie, che ha amato e

01 maggio 2018 LA PRIMA POESIA DI MAGGIO

Al bel tempo di maggio le serate si fanno lunghe; e all’odore del fieno che la strada, dal fondo, scalda in pieno lume di luna, le allegre cantate dall’osterie lontane, e le risate dei giovani in amore, ad un sereno spazio aprono porte e petto. Ameno mese di maggio! E come alle folate calde dall’erba

19 aprile 2018 LA PAROLA CHE FA SCOPPIARE LE PAROLE. UNA POESIA DI OCTAVIO PAZ

Octavio Paz è stato poeta, diplomatico, saggista, intellettuale cosmopolita pieno di tormenti, Premio Nobel per la letteratura nel 1990. Nato a Città del Messico, proprio nell’anno in cui in Europa stava cominciando la Grande Guerra, fin da giovane ha scritto, di arte, storia, politica. Per lui era la poesia quella potenza che poteva sovvertire l’ordine in vari ambiti, anche nella politica

06 aprile 2018 COME SI DICE LA POESIA SECONDO LEONARD COHEN

Il grande cantautore canadese Leonard Cohen ha scritto tra le più belle canzoni di tutti i tempi. Ma prima ha scritto romanzi come The favourite game e Beautiful Losers, alla fine degli anni Sessanta. Ha girato il mondo, ha vissuto a Grecia e a Cuba prima di trasferirsi a New York. Nel suo libro di

28 marzo 2018 PASSEGGIARE NEI GIARDINI DELLA LETTERATURA

Le piante mettono radici dentro i libri e dentro le poesie. Gli scrittori le usano fiori, erbe e frutti come botanici per far crescere giardini dentro le loro storie. Alice nel Paese delle Meraviglie interroga fiori parlanti, rose e margherite, nel regno di Oz crescono mangaboos, ortaggi che sono lì prosperano, James vive in una pesca

27 marzo 2018 RICORDANDO AMELIA ROSSELLI

Di di Amelia Rosselli sappiamo tante cose, e il 28 marzo, anniversario della sua nascita, vogliamo condividerne qualcuna con te. Perché ci piace ricordare i poeti e leggere le poesie, prenderci un po’ di tempo vuoto e riempirlo specialmente delle sue parole, musicali, spezzate, sbagliate, bellissime. 1. La poetessa nacque a Parigi, in una casa

23 marzo 2018 IO SONO UNO CHE HA CONOSCIUTO LA NOTTE. RILEGGENDO ROBERT FROST

Robert Frost (San Francisco, 26 marzo 1874 – Boston, 29 gennaio 1963) è tra i più amati poeti americani. Oggi rileggiamo Conoscenza della notte, versi che ci trasportano nel lato buio dei nostri pensieri. Un’apparentemente banale passeggiata notturna diventa, grazie alla maestria del poeta, un racconto in versi sulla solitudine e la distanza. Io sono uno

20 marzo 2018 L’ULTIMO AMORE DI CESARE PAVESE E UNA POESIA

La la primavera è cominciata (anche se non sembra, almeno qui a Torino!) e il 21 di marzo è la Giornata Mondiale della Poesia. Noi festeggiamo rileggendo dei versi pieni di sentimento, che raccontano anche una storia che forse non conoscete. Il 28 marzo 1950 Cesare Pavese scrisse una poesia che si intitola Passerò per Piazza di

14 marzo 2018 EMILY DICKINSON E LA LUCE BELLISSIMA DELLA PRIMAVERA

La primavera sta arrivando ed è tempo di rileggere una bellissima poesia di Emily Dickinson, non troppo conosciuta. Racconta di una luce che esiste solo in un periodo dell’anno, la primavera, particolare solo di quel momento. Ha un colore tutto suo che di spande sull’orizzonte, sulle colline lontane, che gli esseri umani percepiscono, non solo

12 marzo 2018 SONO UNO STRANIERO INFELICE. JACK KEROUAC

Jack Kerouac è il poeta jazz, lo scrittore simbolo della beat generation, che tutti, o più o meno tutti, abbiamo scoperto da adolescenti e, grazie alle sue pagine, abbiamo trovato l’America e l’abbiamo sognata, desiderando di metterci On the road. E infatti proprio quella sua opera, scritta nel 1951, è il manifesto di un movimento letterario, ma anche sociale