16 ottobre 2018 EMILY DICKINSON SUL RICORDO E SULLA PERDITA

Le persone che amiamo, le amiamo per sempre, perché diventano una parte di noi, una parte fisica, abitano i nostri pensieri anche quando non ci sono più. È il caso di Emily Dickinson e di sua madre, che perse a cinquantadue anni. Si chiamavano nello stesso modo e morì di un ictus che l’aveva già

12 ottobre 2018 HO SCESO, DANDOTI IL BRACCIO, ALMENO UN MILIONE DI SCALE

Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino. Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio. Il mio dura tuttora, né più mi occorrono le coincidenze, le prenotazioni, le trappole, gli scorni di chi crede che la realtà sia quella

03 ottobre 2018 5 SCRITTRICI ITALIANE CHE DOVRESTI LEGGERE (SE NON L’HAI GIÀ FATTO)

Sono donne dalla vita eccezionale, oppure no. Sono timide o carismatiche, sfuggenti o malinconiche, spesso temerarie. Anche se non esiste una letteratura “femminile“, ci piace andare a cercare, con voi, per descriverle e scoprirle, autrici straordinarie che sono spiccate nel panorama letterario italiano. Ne abbiamo scelte cinque, le nostre preferite, ma la lista è da

02 ottobre 2018 IL VINO, CARO RAGAZZO, E LA VERITÀ. OGGI LEGGIAMO ALCEO

Dal 18 al 21 ottobre, la Fondazione Circolo dei lettori ha in programma per voi il Festival del Classico, quattro giorni dedicati ai grandi temi della res publica, per affrontare i problemi dell’oggi sullo sfondo della storia. E poiché siamo convinti che la poesia, quella di oggi e quella di ieri, sia utilissima nella vita

18 settembre 2018 Come si vive a senso unico?

Tra incontri, dialoghi e lezioni di Torino Spiritualità “Preferisco di no” (26-30 settembre 2018), è reperibile un filo rosso, dedicato alle vite di artisti, attori, poeti in rivolta, dissidenti nonviolenti, scrittori disobbedienti, cantanti controcorrente, a uomini e donne che dal disagio della coscienza hanno tratto un luminoso rifiuto e non hanno vacillato di fronte all’imprevisto. Per parlare

23 luglio 2018 6 POESIE NASCOSTE NEI FILM

Sceneggiatori e registi attingono alle pagine dei grandi poeti per dare voce ai sentimenti dei loro personaggi. L’esempio più famoso, ovviamente, è una delle più celebri poesie di Wystan Hugh Auden, Funeral Blues, citata sia in L’attimo fuggente (1989) di Peter Weir sia in Quattro matrimoni e un funerale (1994) di Mike Newell. Ma veniamo a

16 luglio 2018 L’ANONIMATO È MEGLIO DELLA FAMA, LO DICE EMILY DICKINSON IN UNA POESIA

Emily Dickinson, una delle più grandi poetesse di tutti i tempi, ha scritto una poesia per dire che l’anonimato è preferibile alla fama. Fa proprio il “vivi nascosto” di Epicuro, in due strofe dove alterna il tetrametro giambico e il trimetro giambico. Dickinson utilizza alliterazione, anafora e similitudine, per dire che è più facile ritrovarsi tra

25 giugno 2018 L’ESTATE IN TRE BELLISSIME POESIE (MONTALE, TOGNOLINI, DICKINSON)

Meriggiare pallido e assorto presso un rovente muro d’orto, ascoltare tra i pruni e gli sterpi schiocchi di merli, frusci di serpi. Nelle crepe del suolo o su la veccia spiar le file di rosse formiche ch’ora si rompono ed ora s’intrecciano a sommo di minuscole biche. Osservare tra frondi il palpitare lontano di scaglie

19 giugno 2018 LE ILLUSIONI SONO PER L’ANIMA CIÒ CHE L’ATMOSFERA È PER LA TERRA. VIRGINIA WOOLF

Le illusioni sono per l’anima ciò che l’atmosfera è per la terra. Toglietele quell’aria tenera, e la pianta morirà, i colori svaniranno. La terra su cui camminiamo è cenere estinta. È marga quella che calpestiamo, e ciottoli spietati ci feriscono i piedi. La verità ci annienta. La vita è un sogno. È il risveglio ad

11 giugno 2018 SANDRO PENNA. IL POETA ESCLUSIVO DELL’AMORE

Io vivere vorrei addormentato entro il dolce rumore della vita. Sandro Penna nasceva oggi, 12 giugno, nel 1906, a Perugia. Poeta appartato, scrisse nell’ombra e la sua opera emerse nel Dopoguerra, con le raccolte più importanti: Una strana gioia di vivere (1956) e Croce e delizia (1958). Nella sua città natale trascorse la giovinezza e

Precedenti|Successivi