02 luglio 2018 LIBRI PER L’ESTATE! CINQUE CONSIGLI PER VOI

Gail Honeyman, Eleanor Oliphant sta benissimo (Garzanti) Si tratta di un esordio unico, che secondo la stampa internazionale rimarrà negli annali della letteratura, storia di resilienza, forza, dolore e speranza. Comincia così: «Mi chiamo Eleanor Oliphant e sto bene, anzi: sto benissimo. Non bado agli altri. So che spesso mi fissano, sussurrano, girano la testa quando passo.

01 luglio 2018 I LIBRI SONO ETERNI E MAGICI. PAROLA A HERMANN HESSE

Il mio credo è un’opera di Hermann Hesse, pubblicata nel 1957. Si tratta di una riflessione personale sulle religioni, che comincia con il rifiuto del paterno protestantesimo e sviluppa un’idea di fede che mette al centro l’individuo, l’uomo e le sue leggi, per andar oltre dogmi, ricette e mode. Comincia così: La fede che intendo io non si

28 giugno 2018 L’ESTATE È STAGIONE MERAVIGLIOSA DEI LETTORI, IL PERCHÉ IN 5 MOTIVI

Sta per arrivare il momento perfetto per ritirarsi in compagnia di un libro. Che si tratti di una storia d’amore o di un thriller, di un bicchiere d’acqua di cocco da accompagnare a un fumetto, o di una limonata con letteratura, è tutto permesso, l’estate è il nostro momento, nerd dei libri. È la stagione meravigliosa

26 giugno 2018 ASSAGGI DI LIBRI. INVITO A CENA DI JOSHUA FERRIS

È la raccolta di racconti di uno dei più brillanti scrittori americani d’oggi, il giovane Joshua Ferris, che ha ottenuto un grande successo con E poi siamo arrivati alla fine, il suo romanzo d’esordio. In Invito a cena (Neri Pozza) racconta la fragilità maschile soprattutto nell’intricato rapporto tra i sessi che caratterizza la nostra epoca, con esiti altrettanto esilaranti

05 giugno 2018 COME FUNZIONA L’INNAMORARSI SECONDO STENDHAL

Un amore intenso e disperato e respinto, ispirò a Stendhal l’opera di cui vi parliamo oggi, Dell’amore. Dell’amore è il frutto, la reazione a quell’esperienza dolorosa. Che cos’è dunque questo amore, si chiede lo scrittore, che può tormentare, trasformare, travolgere? Può l’uomo, così spesso schiacciato dalla malattia d’amore, richiamare quest’ultimo a un interrogatorio che ne metta a

04 giugno 2018 L’AMORE CAPOVOLTO DI CORRADO FORTUNA

Marta quella notte dormiva tranquilla. Il suo viso addormentato, rilassato, come compiaciuto della sua stessa calma, non tradiva alcuna preoccupazione. Eppure non ci sarebbe stato niente di male. Non aveva pudore ad ammettere le sue paure, semplicemente non ne aveva. O pareva non averne. Era, per tutti quelli che al paese e a scuola la

09 aprile 2018 COME INZIA UN ROMANZO BELLISSIMO

Gabriel Tallent ha 30 anni e ha esordito con Mio assoluto amore, che il New York Times – ma anche Stephen King – ha definito un capolavoro. È una storia di coraggio e di redenzione, raccontata con una prosa nitida e capace di dare voce a un personaggio femminile riuscitissimo, che ha fatto del romanzo un

20 dicembre 2017 IN ME C’É QUALCOSA DI PIÙ FORTE, QUALCOSA DI MIGLIORE. RICORDANDO ALBERT CAMUS

Il 4 gennaio 1960 moriva il grande, amatissimo, Albert Camus, in un incidente stradale. Era un freddo inverno, e Camus era in auto insieme al suo editore, Michel Gallimard alla guida. Insieme alla figlia e alla moglie dell’editore, avevano trascorso a Thoissey, e tornavano a Parigi. Quando sono arrivati a Petit-Villeblevin, piccola frazione lì vicino,

20 dicembre 2017 I 10 BUONISSIMI PROPOSITI PER IL 2018 DEI LETTORI

Non c’è Capodanno senza buoni propositi! Che di solito finiscono – inevitabilmente – a metà febbraio, o anche prima. Eh sì, succede ogni volta, anche se ce lo diciamo sempre: smetterò con lo shopping compulsivo online, inizierò a risparmiare, andrò in palestra, mangerò meno dolci, mi sveglierò prima al mattino, ecc ecc. Ma noi sappiamo che

06 dicembre 2016 COSA FA, A NATALE, IL LETTORE PERFETTO? SI TRASFORMA NEL GRINCH

1. Regala solo libri a Natale.2. Ha pianificato tutte le sue letture dal 24 dicembre al primo gennaio.3. Adora i treni perché ha più tempo per leggere.4. Inventa scuse bizzarre per non uscire tutte le sere e restare a casa con un libro.5. Ignora la famiglia appena finito il pranzo di Natale.6. Il suo posto è il divano, la poltrona, il letto.7. Sicuramente

Precedenti|Successivi