05 ottobre 2017 COSA SIGNIFICA SCRIVERE PER BAMBINI? BRUNO TOGNOLINI, NATALIA GINZBURG, NADIA TERRANOVA

Dentro un libro c’è tutto. Un migliore amico, una casa per rifugiarsi, un mantello per scomparire. Un libro può far compagnia, tenuto accanto come un compagno segreto. E può aprire la strada per pensieri che brillano. Proprio il libro è il primo degli attrezzi utili alla Banda dei lettori, poi ci sono carta e forbici,

24 aprile 2017 L’ENCICLOPEDIA DELLA DONNA. TUTTO QUELLO CHE BISOGNA SAPERE TRANNE…

L’Enciclopedia della donna uscì in fascicoli settimanali tutti i sabati a 150 lire, e mia nonna ne nascose ogni numero dentro Il Mattino, che acquistava per mio nonno, perché per quattro anni (tanti ne servirono agli esperti della Fabbri per sentirsi esaurienti rispetto alle nozioni necessarie alle donne) lei, con una pazienza che oggi sarebbe

13 aprile 2017 BUON COMPLEANNO SAMUEL BECKETT. UN ESTRATTO DA MOLLOY

Buon compleanno Samuel Beckett. Oggi, 13 aprile, nel 1906, l’amato autore di Aspettando Godot nasceva a Dublino. Uno dei più grandi del XX secolo, massimo rappresentate del “teatro dell’assurdo” – secondo la definizione di Martin Esslin – ha scritto sia in inglese sia in francese, romanzi, pièce, poesie e nel 1969 venne insignito del Premio Nobel.

07 febbraio 2017 IL MODO INDIE DI PARLARE DI LIBRI. GOLIARDA SAPIENZA

Stavolta si parla in modo diverso. Gli scrittori non raccontano com’è nata l’idea del loro libro né delle proprie peripezie editoriali. Dialogano tra loro, sì, ma non solo. Parlano con spezzoni di film, con brani musicali, con mappe visuali, con disegni dal vivo. E di cosa? Della vita e delle opere di qualcun altro. Di

22 dicembre 2016 MENTRE ASCOLTAVA LA NEVE CADERE LIEVE SU TUTTO L’UNIVERSO. JAMES JOYCE E GENTE DI DUBLINO

Ieri vi abbiamo parlato della neve di Emily Dickinson, oggi vi raccontiamo di quella di Joyce.La neve del racconto I morti che chiude Gente di Dublino. James Joyce lo scrive nel 1907 e lo pubblica quasi dieci anni dopo. Prende molto da Ibsen, il titolo – per esempio – è un richiamo a When we dead

05 dicembre 2016 IL REGALO GIUSTO. 5 LIBRI DA METTERE SOTTO L’ALBERO

Tra venti giorni è Natale. Al Circolo abbiamo cominciato a contare il tempo che ci separa da luci, banchetti, alberi e vischio con un calendario dell’avvento speciale su Facebook, realizzato con le illustrazioni degli artisti di Caracol Art Shop Gallery e le parole degli scrittori nostri amici. Oggi cominciamo a darvi qualche buon consiglio per i

17 novembre 2016 VISTO NON SI STAMPI! I 10 PIÙ FAMOSI RIFIUTI EDITORIALI

Visto non si stampi è il corso che comincia sabato 19 novembre al Circolo dei lettori di Torino con Andrea Kerbaker. La prima lezione è sui libri dileggiati, non apprezzati e respinti, perché la storia della letteratura è costellata di incomprensioni e maltrattamenti inflitti ai romanzi e ai loro autori. Questa la lista dei rifiuti più famosi, di

02 novembre 2016 SUSAN SONTAG SU COME LE FOTOGRAFIE TRASFORMANO IL MONDO E NOI STESSI

Le fotografie trasformano il presente in passato. Tutte le fotografie esprimono una relazione romantica con la realtà. Lo dice Susan Sontag, (New York, 16 gennaio 1933 – New York, 28 dicembre 2004) la celebre scrittrice e intellettuale americana che alla fotografia ha dedicato la sua riflessione, contenuta nel saggio uscito per Einaudi. Scattare una fotografia è conferire valore a qualcosa, ma nello stesso tempo renderlo banale.

01 novembre 2016 IL SENSO DI UNA FINE DI JULIAN BARNES IN 10 FRASI

Cosa succede alla memoria, come lavora, la memoria, per farci credere una cosa o l’altra?Tony Webster è la voce narrante di questo magnifico romanzo, un uomo prudente, divorziato, è uno che ha imparato a rattopparsi i pantaloni, per intenderci. Racconta di sé, della sua storia, della giovinezza, del suo primo amore. Ma poi succede qualcosa.

23 ottobre 2016 QUANDO UDIRONO UN BOTTONE CADERE A TERRA. CECILIA E ROBBIE, ESPIAZIONE DI IAN MCEWAN

Quanto ci è piaciuto questo libro. Ian McEwan ha un talento straordinario per i colpi di scena: è riuscito a illuderci per così tanto tempo. E ogni oggetto, in Espiazione, sembra più vero del vero, lo vediamo, è lì. E lì sono i personaggi, fin dall’inizio, fin dalla piccola e oscura Briony con i suoi

Precedenti|Successivi