20 maggio 2018 PRENDERSI L’ABITUDINE ALLA LIBERTÀ: PAROLA A VIRGINIA WOOLF

Una stanza tutta per sé è servito a molte ragazze, di ieri e di oggi, alle donne di ieri e di oggi. E serve ancora leggerlo. Raccoglie i testi letti da Virginia Woolf durate una conferenza ed è stato pubblicato nel 1929 e racconta una rivincita auspicata, desiderata, voluta, con i potenti strumenti della satira e

13 maggio 2018 COSA DEVE CAPIRE UNA DONNA SECONDO EMMA GOLDMAN

«La storia ci ha insegnato che ogni classe oppressa ha ottenuto la sua liberazione dagli sfruttatori solo grazie alle sue stesse forze. È dunque necessario che la donna apprenda questa lezione, comprendendo che la sua libertà si realizzerà nella misura in cui avrà la forza di realizzarla. Perciò sarà molto più importante per lei cominciare con

07 maggio 2018 LA GENTE HA ALTRO DA PENSARE CHE ALL’AMORE: MORAVIA SCRIVE A ELSA MORANTE

Tutta la corrispondenza tra Alberto Moravia e Elsa Morante, dal 1947 al 1983, è racchiusa in un libro a cura di Alessandra Grandelis, edito da Bompiani, dal titolo Quando verrai sarò quasi felice. Sono le lettere che i due scrittori si sono inviati negli anni del matrimonio e dopo la sua fine, mai formalmente interrotta. Il

03 maggio 2018 10 COSE CHE FORSE NON SAI SU AUDREY HEPBURN

Audrey Hepburn (4 maggio 1929 – 20 gennaio 1993) è fascino, bellezza, eleganza e grazia. Vera icona del XX secolo – dal cinema di Hollywood alla moda – ha catturato i nostri cuori con film come Colazione a Tiffany, tratto dal romanzo di Truman Capote e Sabrina. Per scoprirla e festeggiare l’anniversario della sua nascita, 10 cose che forse

04 aprile 2018 LE 10 ABITUDINI PIÙ STRANE DEI TUOI SCRITTORI PREFERITI

1. TRUMAN CAPOTE Si dice che scrivesse sdraiato, un bicchiere di sherry in una mano e la matita nell’altra. Dice di se stesso “Sono uno scrittore orizzontale. Non riesco a pensare se non da sdraiato, a letto o disteso sul divano con sigarette e caffè a portata di mano. 2. ERNEST HEMINGWAY Scriveva 500 pagine

03 aprile 2018 JEAN RHYS, UNA SCRITTRICE CHE DEVI ASSOLUTAMENTE SCOPRIRE

Jean Rhys era caraibica e bellissima, tanto che avrebbe voluto diventare una ballerina, un’attrice, una cantante. E invece ha scritto alcuni libri meravigliosi di cui si sono accorti in pochi. È un’autrice dimenticata, passata inosservata. Per scoprirla, il reading di giovedì 5 aprile ore 21 al Circolo dei lettori, con Elena Stancanelli. Di lei sappiamo che

26 marzo 2018 LA MISURA DELLA NOSTRA VITA. TONI MORRISON

gnLa meravigliosa scrittrice afroamericana Toni Morrison ha vinto il Premio Nobel per la letteratura nel 1993. Ha dato voce soprattutto alle donne oppresse per secoli. Nata in Ohio da una famiglia nera di operai originaria dell’Alabama, racconta nei suoi romanzi della perdita dell’identità degli afroamericani. È autrice di romanzi che sono ormai pietre miliari della letteratura americana,

19 marzo 2018 CASA DI BAMBOLA, UNA STORIA DI DONNE E LIBERTÀ DEL 1879

«Il mio progetto è di farmi fotografo. Farò posare davanti al mio obiettivo i contemporanei, a uno a uno. Non risparmierò il bambino nel ventre della madre, né un pensiero, né un’atmosfera nascosta nelle parole di nessuna anima, ogni volta che mi troverò in presenza di uno spirito che meriti il ritratto» parola di Henrik Ibsen,

12 marzo 2018 GRACE, MARIAN E JUNE, LE DONNE DI MARGARET ATWOOD

Ci sono incontri letterari che non vanno mancati, è il caso di Grace, Marian e June, nate dalla penna di Margaret Atwood, scrittrice, poetessa, femminista e ambientalista, nata a Ottawa nel novembre 1939. Non vuole definirsi profeta, ma nel 1985, quando uscì Il racconto dell’ancella, qualcuno scrisse su un muro di Venice Beach, Los Angeles: The Handmaid’s Tale è già qui. Grace

07 marzo 2018 IL VERO GUAIO DELLE DONNE SECONDO NATALIA GINZBURG

Natalia Ginzburg la conosciamo per le sue opere, per i romanzi e per i saggi di critica letteraria e attualità politica. La sua presenza nella cultura italiana si sente ancora oggi, la sua profonda testimonianza, la sua sensibilità sono fonte di ispirazione per tutti noi. Natalia Ginzburg ha animato il dibattito culturale del Novecento, rendendolo più

Precedenti|Successivi