01 novembre 2016 IL SENSO DI UNA FINE DI JULIAN BARNES IN 10 FRASI

Cosa succede alla memoria, come lavora, la memoria, per farci credere una cosa o l’altra?Tony Webster è la voce narrante di questo magnifico romanzo, un uomo prudente, divorziato, è uno che ha imparato a rattopparsi i pantaloni, per intenderci. Racconta di sé, della sua storia, della giovinezza, del suo primo amore. Ma poi succede qualcosa.

14 settembre 2016 JOSÉ SARAMAGO. NEI MIEI ROMANZI L’AMORE È SEMPRE POSSIBILE

José Saramago nasce in una povera famiglia di braccianti. Abbandona il liceo, frequenta un istituto tecnico per diventare perito meccanico, non si è mai iscritto all’Università. Il suo paesino d’origine è Azinhaga, dove sorge oggi, proprio al centro, nella piazza, una grande statua che ricorda il cittadino illustre, nato lì nel 1922 e morto a Tías

22 agosto 2016 ACQUA, ERBACCE, CAMPI DI GRANOTURCO, POLVERE E PAROLE. LEGGERE LILA DI MARILYNNE ROBINSON

Allora, non abbiamo nessun posto dove andare. Dove andiamo? Questa è l’ultima frase della prima pagina di Lila, il romanzo di Marilynne Robison che arriva dopo Casa e dopo Gilead. L’abbiamo letto quest’estate, in un giorno solo, perché Lila è uno di quei romanzi che ti fanno sembrare il resto una perdita di tempo. E

20 agosto 2016 TRASFORMARE IL DOLORE IN IDEE. COME PROUST PUÒ CAMBIARVI LA VITA DI ALAIN DE BOTTON

L’infelicità è tra le cose cui il genere umano si applica con più impegno e dedizione. Se fossimo stati posti sulla terra da un malvagio creatore al solo scopo di soffrire potremmo senz’altro congratularci con noi stessi per l’entusiasmo col quale assolviamo un simile incarico. Del resto, i motivi per essere inconsolabili abbondano: la fragilità

20 giugno 2016 IL DIZIONARIO DEI LUOGHI LETTERARI IMMAGINARI

Niente è più bello di ciò che non c’è. Con questa frase di Rousseau si apre il Dizionario dei luoghi letterari immaginari, a cura di Anna Ferrari (UTET). Un volume azzurro che raccoglie – in ordine alfabetico – tutte quelle città, isole, paesi, che non trovano riferimento sulle mappe ma che sono altrettanto veri, perché

15 giugno 2016 10 CLASSICI (O QUASI) DA LEGGERE IN ESTATE

L’estate è il momento giusto per recuperare le letture che abbiamo sempre rimandato. Questa lista di dieci classici o meno classici potrà esser utile ai lettori indecisi, per completare la reading list estiva, e potrebbe invece minare i piani dei lettori totali che – non si sa mai, metti che fa brutto tempo – avranno

06 marzo 2016 DI NUOVO INSIEME. CON IL LIBRO DEI PERSONAGGI LETTERARI

Quando leggiamo delle peripezie di un personaggio, sembra che siamo gli unici a conoscerle e gli unici a saperne i segreti. Ci appassioniamo come se la Holly di Colazione da Tiffany fosse un’amica che ci parla al telefono: vogliamo saperla felice, e ci chiediamo – con Holden – dove vanno a finire le anatre di

19 gennaio 2016 I 16 LIBRI CHE GLI ASPIRANTI SCRITTORI DEVONO LEGGERE SECONDO ERNEST HEMINGWAY

È il 1934 e un giovane aspirante scrittore decide che i consigli migliori per diventare ciò che vuole diventare glieli può dare solo Ernest Hemingway in persona. Il suo eroe vive un po’ lontano ma lui non si perderà d’animo e comincerà il suo viaggio: dal Minnesota, in autostop, arriverà fino a Key West. Lì suonerà alla

28 dicembre 2015 LA LIBRERIA DI DON DRAPER. 11 CONSIGLI DI LETTURA DEL PROTAGONISTA DI MAD MEN

Rory Gilmore di Una mamma per amica non è la sola lettrice forte delle serie tv. La New York Public Library ha redatto la lista dei romanzi citati nella mitica serie MAD MEN, sì perché i personaggi non bevono solo ottimi cocktail, non solo si vestono benissimo e inventano campagne pubblicitarie di grande successo, ma trovano anche

21 dicembre 2015 LE PAROLE SONO FORMULE MAGICHE. UN PICCOLO LIBRO SORPRENDENTE, L’ETIMOLOGIARIO DI MARIA SEBREGONDI

Che le parole contengano mondi nascosti, zone d’ombra e di luce inaspettate, vasi comunicanti e pozioni magiche ce lo dice un libro sorprendente che si intitola Etimologiario. L’ha messo insieme Maria Sebregondi, traduttrice di Queneau e Perec, la Sebregondi ha inventato anche i taccuini Moleskine. L’ha pubblicato Quodlibet Compagnia Extra. E noi ci siamo innamorati. Sono un