27 maggio 2016 OBVIOUS STATE. FOR WORD LOVERS, BY WORD LOVERS

Evan Robertson di sé dice: sono illustratore e barista occasionale, Nichole Robertson di sé dice: sono direttore creativo e assaggiatrice di torte. I Robertson sono i fondatori di Obvious State – for word lovers, by word lovers, uno studio design che si trova a New York. L’indirizzo esatto è 175 Varick Street. Amano le parole e creano

06 maggio 2016 LA RICETTA DI FRIDA KAHLO PER I COLORI

Un’artista come Frida Kahlo è immagini e parole, pensieri, poesie e sogni. Nella sua autobiografia, Il diario di Frida Kahlo. Un autoritratto intimo (Mondadori Electa) racconta gli ultimi burrascosi dieci anni della sua vita, dal 1944 al 1954. Nascosto per mezzo secolo il diario di Frida è una testimonianza fondamentale per capire questa straordinaria artista,

30 aprile 2016 DIANE ARBUS, LA FOTOGRAFA DEI MARGINI, IN 3 FOTOGRAFIE ESEMPLARI

Diane Arbus, con le sue fotografie, ha esplorato i margini. Quelli delle strade, dei parchi, delle città. Della società. Ha allargato lo spettro dei soggetti fotografabili, scegliendo volutamente gli esclusi. Uno anno dopo la sua morte le sue fotografie sono state esposte alla Biennale di Venezia: la prima artista americana presente. Con le mostre successive

22 aprile 2016 I POIS SONO LA STRADA VERSO L’INFINITO. YAYOI KUSAMA

Conoscete Yayoi Kusama? Forse avete adocchiato in libreria la sua interpretazione coloratissima e psichedelica di Alice nel Paese delle meraviglie (Orecchio Acerbo), un’Alice come non l’avete mai vista, ovviamente tutta a pois. Sì perché i pois sono il tratto distintivo dell’artista nata a Matsumoto, Giappone, nel 1929. Di pois comincia, poco più che ventenne, a inondare tele,

13 aprile 2016 LA VITA DISEGNATA DI VIRGINIA WOOLF

Lasciatemi per sempre qui tra questi semplici oggetti, la tazzina del caffè, il coltello, la forchetta, cose che sono se stesse, come io sono io. Non venite a infastidirmi coi vostri cenni per farmi capire che è l’ora di chiudere e andarsene. Volentieri darei tutto il denaro che ho purché non mi disturbiate; lasciatemi seduto

01 aprile 2016 I LIBRI CI FANNO STARE NEL MONDO. PAOLO NORI, AIMEE BENDER, HEMINGWAY, JOAN DIDION E LE LIBRERIE IDEALI DIPINTE DA JANE MOUNT

Nella libreria ideale di Aimee Bender, autrice di La maestra dei colori (minimum fax) troviamo La freccia nel tempo di Martin Amis (Einaudi).  In quella di Ernest Hemingway ci sono Anna Karenina, Il rosso e il nero, La certosa di Parma. Joan Didion ha detto: Forse il mio racconto preferito è Vittoria di Conrad, non ho mai cominciato a leggere un romanzo senza

31 marzo 2016 NEL SILENZIO DELLA MONTAGNA DILAGA IL SENTIMENTO DELLA MEMORIA

Qualcosa è nascosto. Vai a cercarlo.Vai e guarda dietro i monti. Kipling, con queste parole, ci invita a partire. Per sapere cosa si nasconde tra i monti, per interrogare quei “maestri muti”, come Goethe li chiamò, non serve fare molta strada. Se sei a Torino indossa le scarpe adatte e parti: il treno per Susa ci

01 marzo 2016 HO SENTITO UN CURIOSO DESIDERIO. PATTI SMITH, UN CIGNO E L’IMPULSO CREATIVO

Solo l’arte è capace di penetrare le tante realtà apparenti di questo mondo. Così disse Saul Bellow alla cerimonia di consegna del premio Nobel.Ma come succede che si diventa artisti? Non in senso pratico, ma in senso intimo: come si percepisce quell’invisibile impulso creativo? Patti Smith, una degli spiriti creativi più radiosi dei nostri tempi,

06 febbraio 2016 DIETRO IL BACIO DI GUSTAV KLIMT. CINQUE INTERPRETAZIONI

Un uomo e una donna si tengono abbracciati, e nella stretta sembrano sciogliersi in una figura sola. Lui è in piedi, lei è in ginocchio, sono immersi insieme in una splendida decorazione in foglia d’oro, scelta non causale. Il padre dei Gustav Klimt era infatti incisore e l’artista imparò presto le tecniche del mosaico, dell’affresco e della pittura

30 gennaio 2016 ARTISTI IN CUCINA. LE RICETTE DI SALVADOR DALÌ, LOUISE BOURGEOIS E ANDY WARHOL

Cosa ne pensano del cibo alcuni tra i più grandi e celebrati artisti? Ce lo racconta un libro che si intitola The Museum of Modern Art Artists’ Cookbook – compendio meraviglioso di ricette e riflessioni sulla cucina di Salvador Dalí, Louise Bourgeois, Andy Warhol e molti altri. Salvador Dalì ha raccolto in un libro la sua idea del buon cibo,