20 maggio 2019 CONVERSAZIONI CON MICHELE MARI E WALTER SITI. UN LIBRO CHE VI CONSIGLIAMO

In questo articolo di il Tascabile Carlo Mazza Galanti racconta com’è nato Scuola di demoni (minimum fax), libro che vi consigliamo oggi. Sono conversazioni in cui due dei più grandi scrittori italiani viventi vengono sollecitati sulle proprie opere, sul mestiere di scrivere, sullo stato delle lettere e sul presente. I due scrittori sono Michele Mari e

0 commenti
08 maggio 2019 10 INCONTRI CHE VI CONSIGLIAMO AL SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO

Domani inizia il Salone Internazionale del Libro, quindi abbiamo pensato di consigliarvi 10 incontri come una piccola mappa per orientarvi negli oltre 1200 appuntamenti del programma culturale della fiera. 1. A L’Eternauta di Héctor Oesterheld, fumetto di fama mondiale che anticipò l’arrivo della dittatura argentina, sarà dedicato un omaggio. José Muñoz, che ebbe come mentore proprio

0 commenti
16 aprile 2019 LO SAI CHE LO SPAGNOLO È LA LINGUA OSPITE DEL SALONE?

Ieri è stato presentato il programma del Salone del Libro 2019! Una delle cose belle della 32° edizione è che ci sarà La Piazza dei Lettori, sì, ma quest’anno sarà dedicata alla lingua ospite, ovvero lo spagnolo, lingua-mondo che unisce popoli e paesi, e dimostra come la cultura non abbia confini. Quindi si chiamerà La Plaza

0 commenti
25 marzo 2019 SOTTO IL CIELO D’APRILE LA MIA PACE È INCERTA. SANDRO PENNA

Sotto il cielo di aprile la mia pace è incerta. I verdi chiari ora si muovono sotto il vento a capriccio. Ancora dormono l’acque ma, sembra, come ad occhi aperti. Ragazzi corrono sull’erba, e pare che li disperda il vento. Ma disperso è solo il mio cuore cui rimane un lampo vivido (oh giovinezza) delle

0 commenti
13 marzo 2019 QUALUNQUE COSA SIA IL DESTINO, ABITA NELLE MONTAGNE. UN TREKKING CON PAOLO COGNETTI

È sulle cime che andiamo. Scendiamo solo quando arriviamo dove non si può più salire. Lo capisci? Così scrive Paolo Cognetti, autore di Le otto montagne (Einaudi), nel libro che gli è valso il Premio Strega, alpinista e matematico, autore di bellissime storie, anche come sceneggiatore. Ha raccontato di aver scelto di scrivere in un cinema

0 commenti
11 marzo 2019 TUTTE LE PAROLE SEMBRANO STUPIDE. SIMONE DE BEAUVOIR SCRIVE A NELSON ALGREN

Simone De Beauvoir, nella sua vita, non ha amato solo Jean Paul Sartre. Il loro era di certo un rapporto elettivo, ma fatto anche di tradimenti e di fughe. Di Nelson Algren, Simone si innamorò, era il 1947 e si trovava negli Stati Uniti, precisamente a Chicago. I due si scrissero svariate lettere, durante e

0 commenti
11 marzo 2019 LA LETTERA PIÙ FAMOSA, QUELLA CHE ISPIRÒ “SULLA STRADA” DI JACK KEROUAC

Jack Kerouac, lo scrittore nomade, poetico, malinconico, sognatore, nacque il 12 marzo 1922 a Lowell, nello stato del Massachusetts, in una casa in cui tornò sempre, tra un viaggio e l’altro. Forse non lo sapete, ma non molto tempo fa è stata ritrovata una lettera che ispirò il suo romanzo più famoso, ovvero Sulla strada, uscito nel

0 commenti
11 marzo 2019 BIANCA. IL CORAGGIO DI ESSERE AMICHE

Questa è la storia di Costanza e Silvia. Sono amiche, anzi sono sorelle – you are my sister è la citazione in esergo al libro di cui vi parliamo, tratta dalla canzone degli Antony and the Johnsons – e il loro legame è racchiuso e raccontato in profondità nel romanzo Bianca (DeA Planeta), esordio di Francesca

0 commenti
05 marzo 2019 LETTURE PER SORRIDERE. 33 PENSIERI SPETTINATI

Conoscete Stanisław Jerzy Lec? Ha scritto libri, poesie e aforismi, come quelli che vi proponiamo oggi. Sono i suoi Pensieri spettinati, che trovate per Bompiani, libro prodigioso che raccoglie un pensiero per giorno. Sono capolavori di di originalità, arguzia, cattiveria, spietata e profondissima intelligenza. Stanisław Jerzy Lec, infatti, è un umorista nel senso in cui lo

0 commenti
03 marzo 2019 I 5 LIBRI DI JAMES ELLROY CHE DEVI ASSOLUTAMENTE LEGGERE

Per conoscere bene James Ellroy, oltre ai libri che vi consigliamo oggi, anniversario della sua nascita a Los Angeles il 4 marzo 1948, è necessario affrontare un libro nerissimo, si intitola I miei luoghi oscuri (Bompiani). È la storia vera, la ricostruzione puntigliosa e ossessiva del lutto che ha segnato la vita di questo scrittore di

0 commenti
Precedenti|Successivi