19 febbraio 2019 COME STARE SOLI. LA SOLITUDINE IN 5 LIBRI

Leggere e scrivere sono azioni solitarie, la solitudine in letteratura è prevista e cercata, abbracciata, voluta. Molti scrittori l’hanno sperimentata, volontariamente, e spesso la solitudine è diventata oggetto dei loro romanzi. Personaggi solitari che si rivolgono al lettore, non avendo nessun altro a cui parlare, facendo diventare chi legge un esploratore attivo, tra paesaggi meravigliosi

0 commenti
14 febbraio 2019 CARLO GINZBURG, LA MICROSTORIA, MACHIAVELLI E PASCAL

Che cos’è la microstoria? È l’indagine curiosa del molto piccolo, del circoscritto, delle comunità minute e degli avvenimenti apparentemente secondari, capace però di offrire chiavi di lettura fondamentali. Mettendo sotto la lente del microscopio biografie minori, ricordi, comportamenti, credenze o paure, lo storico potenzia il proprio sguardo raggiungendo così snodi di realtà invisibili a occhio nudo. La microstoria è talmente

0 commenti
12 febbraio 2019 NON TI CONOSCO E TU NON CONOSCI ME. LETTERA A MIA MADRE DI GEORGES SIMENON

“A 19 anni  ti ho lasciata, sono partito per Parigi, eri ancora un’estranea, per me”. Così scrive Georges Simenon, il grande autore belga nato a Liegi 13 febbraio 1903, ormai anziano, alla madre novantunenne, ricoverata in ospedale. È Lettera a mia madre (Adelphi). Sono un centinaio di pagine che Simenon ha sentito l’urgenza di scrivere tre anni e

0 commenti
30 gennaio 2019 È ARRIVATO FEBBRAIO, IN POESIA

I poeti sono sempre nel nostro cuore. Umberto Saba nasceva il 9 marzo a Trieste nel 1883. Con la sua città avrà sempre un legame profondo, nonostante i numerosi spostamenti, e la sua poesia riguarda e riflette il quotidiano, la semplicità, la storia personale, la fragilitànervosa del poeta stesso. La sua storia, in breve Rifiutò

0 commenti
25 gennaio 2019 TI VOGLIO UN FALÒ DI BENE. CESARE PAVESE SCRIVE A ROMILDA BOLLATI

Erano gli ultimi mesi della vita di Cesare Pavese quando lo scrittore si innamorò di Romilda Bollati. La sua storia con l’attrice Constance Dowling si era conclusa, e Romilda, detta “Pierina“, è la donna protagonista di alcune delle lettere più struggenti che Pavese scrisse prima del suicidio. Aveva 42 anni e conobbe Romilda, all’epoca diciottenne, in

0 commenti
22 gennaio 2019 HO PENSATO MOLTO A TE IN QUESTI GIORNI. ANTONIO GRAMSCI SCRIVE ALLA MADRE DAL CARCERE

Le Lettere dal carcere di Antonio Gramsci sono un documento umano e letterario, compendio dell’esperienza umana e culturale dell’intellettuale nato ad Ales, Sardegna, il 22 gennaio 1891. È come un’autobiografia, scritta in frammenti, utilissima per scoprire Gramsci, la sua vita e il suo pensiero attraverso le missive che indirizzava alla madre, ai famigliari, alla moglie Tania.

0 commenti
16 gennaio 2019 CHE COSA CONSIGLIA (MA SOPRATUTTTO SCONSIGLIA) UMBERTO ECO AGLI ASPIRANTI SCRITTORI

Ieri vi abbiamo proposto i consigli di grandi scrittori a chi ambisce di diventarlo, oggi invece vi proponiamo la lettera a firma del grande Umberto Eco indirizzata agli aspiranti scrittori. Pronti? È un po’ demotivante, ma utile! Caro Amico, rispondo volentieri al suo messaggio perché spero così di raggiungere altre persone che si trovano nella

0 commenti
14 gennaio 2019 ETTY HILLESUM, CUORE PENSANTE. UN ESTRATTO DAL DIARIO

La disposizione che ha Etty Hillesum ad amare è invincibile. Nata il 15 gennaio 1914 a Middelburg e morta il 30 novembre 1943, è stata scrittrice, olandese di origine ebraica, vittima dell’Olocausto. Il Diario che scrisse ad Amsterdam tra il 1941 e il 1942 è un dettagliato resoconto degli ultimi due anni della sua vita. Diversamente dal Diario

0 commenti
09 gennaio 2019 PRONT*? ARRIVA SEROTONINA DI MICHEL HOUELLEBECQ!

Il 10 gennaio esce in Italia il nuovo romanzo di Michel Houellebecq, si intitola Serotonina ed è pubblicato da La nave di Teseo. È lo scrittore francese più tradotto e questo libro, attesissimo dopo il discusso Sottomissione uscito nel 2015, proprio il giorno dell’attacco terroristico a Charlie Hebdo, è un lavoro oscuro e commovente, in cui l’autore

0 commenti
08 gennaio 2019 “L’ETÀ FORTE” DI SIMONE DE BEAUVOIR E UNA PICCOLA RIFLESSIONE SULL’AMORE

C’è un libro utile a scoprire la vita di Simone De Beauvoir, si intitola L’età forte, che si situa tra Memorie d’una ragazza perbene e La forza delle cose, tre memoir che raccontano, dal punto di vista della grande intellettuale, la Storia attraverso la sua particolare esperienza umana. Nata a Parigi il 9 gennaio 1908, De Beauvoir

0 commenti