22 giugno 2017 ROBERTO SAVIANO E LE RAGIONI DELL’ACQUA. LA STORIA DEL GRANDE SCRITTORE PER LUOGHI VIVENTI

Per Luoghi Viventi, il progetto che fa parlare 3 musei con i racconti di grandi scrittori, Roberto Saviano ha scelto il Museo Egizio – il più antico dedicato alla civiltà sviluppatasi sulle rive del Nilo – e una sua particolare sala. È quella che raccoglie i reperti di un villaggio fondato nel 1500 a.C, Deir el-Medina, in

0 commenti
22 marzo 2017 #POESIAPORTAMIVIA, I 3 POST PREMIATI

Ieri, 21 marzo, è stato un martedì speciale. Abbiamo festeggiato la Giornata Mondiale della Poesia prima insieme a @CasaLettori e @Robinson_Rep su Twitter con l’hashtag #poesiaportamivia poi al Circolo dei lettori con scrittori e poeti che hanno portato la propria poesia preferita e raccontato il perché. Prima ancora però vi abbiamo chiesto di twittare o postare il vostro verso del cuore abbinato a una fotografia che lo

0 commenti
21 marzo 2017 VIAGGIARE FINO AL GRANDE NORD

 La Scandinavia è il Grande Nord: da lì sono partiti i vichinghi alla scoperta dell’ignoto, esplorando il resto d’Europa e sbarcando per primi in America.Qui sono venuti alla luce scrittori straordinari e molto diversi tra loro. Il Circolo dei lettori ha pensato a un viaggio fin lassù. Con Giuseppe Culicchia come guida e la casa editrice Iperborea

0 commenti
13 marzo 2017 POESIA PORTAMI VIA. RACCONTACI IL TUO VERSO PREFERITO

Il 21 marzo è un martedì ma non è un martedì qualsiasi. Si celebra quel giorno, in tutto il mondo, la Giornata Mondiale della Poesia e a Torino succede una cosa, vieni anche tu. Il Circolo dei lettori e il Salone Internazionale del Libro ti invitano a una serata che celebra i versi più amati

0 commenti
24 febbraio 2017 ALLA RICERCA DELL’EQUILIBRIO TRA CIELO E TERRA. LA STORIA DI ANDREA LORENI, FUNAMBOLO

La camminata del funambolo è un atto archetipico, simbolo di ogni cammino di ricerca, capace quindi di parlare direttamente all’inconscio di ognuno di noi. Sono dieci anni che Andrea Loreni pratica funambolismo, come da dieci anni medita secondo la tradizione Zen. Torinese classe 1975, è l’unico in Italia specializzato in camminate su cavo d’acciaio a

0 commenti
23 febbraio 2017 COME RACCONTARE SE STESSI? IL LABORATORIO DI MATTEO CACCIA

Non facciamo altro che raccontarci, attraverso le foto che postiamo su Facebook e su Instagram, con gli articoli che scegliamo di condividere. Scriviamo status per aggiornare la comunità online su tutto quello che facciamo e pensiamo. Poi aggiungiamo allo status l’emoticon giusta che illustri il nostro stato d’animo. Il rischio è l’oversharing, ovvero la condivisione

0 commenti
07 febbraio 2017 IL MODO INDIE DI PARLARE DI LIBRI. GOLIARDA SAPIENZA

Stavolta si parla in modo diverso. Gli scrittori non raccontano com’è nata l’idea del loro libro né delle proprie peripezie editoriali. Dialogano tra loro, sì, ma non solo. Parlano con spezzoni di film, con brani musicali, con mappe visuali, con disegni dal vivo. E di cosa? Della vita e delle opere di qualcun altro. Di

0 commenti
30 gennaio 2017 CHE COSA C’È, C’È CHE MI SONO INNAMORATO DI TE. MANCA POCO A “IN NOME DELL’AMORE 2″

In inglese si dice fall in love, in francese tomber amoureux, in spagnolo caer enamorado, in italiano innamorarsi. Sul vocabolario questa parola rimanda a molte altre, come accendere, perdutamente, ma anche cottura. Perché innamorarsi è innescare un processo, è abbandonarsi, è cuocere nell’attesa. E succedono molte cose quando si cade in amore. Gli scienziati parlano di

0 commenti
13 gennaio 2017 DONNE E POTERE: DA ROSA LUXEMBURG A DIANA SPENCER. IL CICLO DI INCONTRI AL CIRCOLO DEI LETTORI

«Aspettando Michelle Obama!» potrebbe essere il titolo di un ciclo di conferenze sulle donne di potere o al potere del Novecento. Dopo l’aspettativa disattesa di vedere una donna alla Casa Bianca, l’idea di Riccardo Rossotto è raccontare le protagoniste di momenti fondamentali del XX secolo. I quattro appuntamenti al Circolo dei lettori – lunedì 23-30

0 commenti
10 gennaio 2017 EMPATIA. IMMAGINARE COSA PROVA QUALCUN ALTRO È IL CUORE DELLA NOSTRA UMANITÀ

Di empatia parlano tutti. Anche Meryl Streep nel discorso ai Golden Globe 2017. Così si è espressa l’attrice di I ponti di Madison County, premiata per la carriera: «Il lavoro di un attore è entrare nella vita di persone diverse da noi e farvi vivere ciò che provano loro». Volgere lo sguardo verso l’altro, quindi,

0 commenti
Precedenti|Successivi