05 marzo 2019 UN CONSUMATO AMORE. PIER PAOLO PASOLINI

A che serve l’aver amato e l’aver conosciuto nel passato? A niente, secondo il poeta, quel che conta è l’amare e il conoscere al presente: un amore vissuto nel ricordo e l’anima imprigionata nel rimpianto non vola più. Oggi è il compleanno di Pier Paolo Pasolini, ricordiamo il poeta di Casarsa, regista, scrittore, intellettuale sempre

0 commenti
21 dicembre 2018 SMISURATA PREGHIERA. LE CANZONI DI FABER RESTERANNO CON NOI PER SEMPRE

Smisurata preghiera è la canzone finale di Anime Salve (1996), ultimo disco di Fabrizio De André, testamento spirituale in versi e musica dell’artista, ed è anche il titolo scelto per i tre giorni al Circolo dei lettori, da mercoledì 9 a sabato 12 gennaio 2019, dedicati al cantautore genovese a 20 anni dalla sua morte, un anniversario

0 commenti
26 novembre 2018 ADDIO BERNARDO BERTOLUCCI, REGISTA SOGNATORE

Un grande maestro del cinema ci ha lasciati, è Bernardo Bertolucci  (Parma, 16 marzo 1941 – Roma, 26 novembre 2018) autore di film eccezionali come Novecento, Ultimo tango a Parigi, Piccolo Buddha. È cresciuto in un ambiente di grande fermento intellettuale, suo padre Attilio Bertolucci è stato poeta, docente di storia dell’arte e critico cinematografico, con

0 commenti
09 novembre 2018 INTELLETTO E POESIA. IL PENSATORE DI AUGUSTE RODIN

Dopo avervi raccontato la storia della donna che sta dietro alcune opere di Auguste Rodin, il celebre scultore francese del Bacio, nato il 12 novembre 1940 a Parigi, vogliamo raccontarvi qualcosa in più della sua più famosa opera, Le Penseur, il pensatore, affascinante scultura che raffigura un uomo nella posa tipica di chi è perso

0 commenti
10 settembre 2018 PERCHÈ DEDICARE UN TRIBUTO A WALLACE. LE NOSTRE RAGIONI

Ritorniamo, e alla grande.  Sì, perché il Circolo dei lettori riapre con una stagione stravagante e variegata, costellata di incontri, feste e soprattutto festival. Forse non lo sai, ma a settembre c’è Scarabocchi, e c’è Torino Spiritualità. Ma non solo, perché ricomincia Giorni Selvaggi, la stagione che porta la grande letteratura a Torino, nelle scuole,

0 commenti
06 luglio 2018 PENSAVO DI ESSERE LA PERSONA PIÙ STRANA DEL MONDO. FRIDA KAHLO IN 10 FRASI E 10 IMMAGINI

Il 13 luglio 1954 moriva a Coyoacán, Messico, Frida Kahlo. Del suo amore per Diego Rivera vi abbiamo parlato qui, qui invece vi abbiamo raccontato la sua ricetta segreta per i colori. Oggi ricordiamo l’artista, che è immagini e parole, pensieri, poesie e sogni, con dieci sue frasi, accompagnate ad altrettante opere e fotografie. 1. La mia notte

0 commenti
08 maggio 2018 SE SI INSEGNASSE LA BELLEZZA ALLA GENTE. PEPPINO IMPASTATO

«Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà. All’esistenza di orrendi palazzi sorti all’improvviso, con tutto il loro squallore, da operazioni speculative, ci si abitua con pronta facilità, si mettono le tendine alle finestre, le piante sul davanzale, e presto ci si dimentica di

0 commenti
24 aprile 2018 TU NON SAI LE COLLINE. LIBRI DA LEGGERE E DA RILEGGERE, BUON 25 APRILE

Il 25 aprile 1945 è il giorno in cui il Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia proclamò l’insurrezione generale in tutti i territori ancora occupati dai nazifascisti, indicando a alle forze partigiane attive nel Nord Italia facenti parte del Corpo Volontari della Libertà di attaccare i presidi fascisti e tedeschi imponendo la resa, giorni prima dell’arrivo

0 commenti
13 aprile 2018 CHARLIE CHAPLIN E IL CELEBRE DISCORSO TRATTO DA “IL GRANDE DITTATORE”

L’indimenticabile Charlot nacque il 16 aprile 1889 nella periferia di Londra. Visse un’infanzia misera e difficilissima, tra la separazione dei genitori e i ricoveri della madre, nella quale però si già si manifesta il suo talento. A sette anni sale sul palcoscenico per cantare, a quattordici recita piccole parti in teatro, a diciannove anni entra

0 commenti
04 aprile 2018 UNA PLAYLIST PER IL SOGNO DI MARTIN LUTHER KING

Sono passati 50 anni dall’omicidio di Martin Luther King. Successe a Memphis, il 4 aprile del 1968, lui si trovava sulla terrazza del Lorraine Motel quando venne colpito da due proiettile di fucile. Il responsabile, un suprematista bianco di nome James Earl Ray che venne arresto due mesi dopo mentre cercava di scappare da Londra.

2 commenti
Precedenti|Successivi