22 marzo 2019 STORIE DI PAURA. LE 5 PIÙ SPAVENTOSE SECONDO NOI

La letteratura ha da sempre raccontato le nostre paure, quelle immutabili e universali, quelle che, da bambini (e non solo) ci hanno costretti a tenere accesa almeno una luce nella cameretta, storie di fantasmi, di mostri, di streghe creati dalla fantasia. Come le fiabe maledette. Ma non solo. Esistono libri spaventosi, spesso notturni, libri oscuri che raccontano future,

20 marzo 2019 TRE POETESSE CHE AMIAMO. SONO TUTTE DONNE, CI SARÀ UN PERCHÈ

La Giornata Mondiale della Poesia si celebra ogni anno il primo giorno di primavera. È stata istituita dall’UNESCO, perché l’espressione poetica è riconosciuta come luogo del dialogo, della comunicazione e della pace. E noi, come la celebriamo? Raccontandovi di tre poeti che secondo noi hanno detto molto della vita, esplorandola nelle sue pieghe e oscurità,

18 marzo 2019 TU MI HAI DATO PIÙ CONOSCENZA DI QUALUNQUE ALTRO VIVENTE. EMILY DICKINSON E SUSAN GILBERT

Avere una Susan di mia proprietà È di per sé Beatitudine – A qualsiasi Regno rinuncio, Signore, Conservami in questo! Quando la nostra amata Emily Dickinson parla di una Susan, a chi si riferisce? Quattro mesi prima del suo ventesimo compleanno, la poetessa silenziosa incontrò una donna capace di gettare un incantesimo su di lei

18 marzo 2019 DI QUANDO WALT WHITMAN SCRIVEVA LE LETTERE PER I SOLDATI

Forse non sapete che il grande poeta americano Walt Whitman, autore del famoso Foglie d’erba  ha aiutato i soldati ricoverati negli ospedali, durante la Guerra Civile, a scrivere le lettere per mogli e familiari. Dotato di grande generosità, Whitman ha aiutato i feriti, si è mosso in prima persona, da antischiavista e nordista qual è stato. Nei National Archives

13 marzo 2019 QUALUNQUE COSA SIA IL DESTINO, ABITA NELLE MONTAGNE. UN TREKKING CON PAOLO COGNETTI

È sulle cime che andiamo. Scendiamo solo quando arriviamo dove non si può più salire. Lo capisci? Così scrive Paolo Cognetti, autore di Le otto montagne (Einaudi), nel libro che gli è valso il Premio Strega, alpinista e matematico, autore di bellissime storie, anche come sceneggiatore. Ha raccontato di aver scelto di scrivere in un cinema

11 marzo 2019 TUTTE LE PAROLE SEMBRANO STUPIDE. SIMONE DE BEAUVOIR SCRIVE A NELSON ALGREN

Simone De Beauvoir, nella sua vita, non ha amato solo Jean Paul Sartre. Il loro era di certo un rapporto elettivo, ma fatto anche di tradimenti e di fughe. Di Nelson Algren, Simone si innamorò, era il 1947 e si trovava negli Stati Uniti, precisamente a Chicago. I due si scrissero svariate lettere, durante e

11 marzo 2019 LA LETTERA PIÙ FAMOSA, QUELLA CHE ISPIRÒ “SULLA STRADA” DI JACK KEROUAC

Jack Kerouac, lo scrittore nomade, poetico, malinconico, sognatore, nacque il 12 marzo 1922 a Lowell, nello stato del Massachusetts, in una casa in cui tornò sempre, tra un viaggio e l’altro. Forse non lo sapete, ma non molto tempo fa è stata ritrovata una lettera che ispirò il suo romanzo più famoso, ovvero Sulla strada, uscito nel

11 marzo 2019 BIANCA. IL CORAGGIO DI ESSERE AMICHE

Questa è la storia di Costanza e Silvia. Sono amiche, anzi sono sorelle – you are my sister è la citazione in esergo al libro di cui vi parliamo, tratta dalla canzone degli Antony and the Johnsons – e il loro legame è racchiuso e raccontato in profondità nel romanzo Bianca (DeA Planeta), esordio di Francesca

07 marzo 2019 DONNE STRAORDINARIE CHE DEVI CONOSCERE

Oggi è l’8 marzo, la festa delle donne. Così abbiamo pensato di raccontarvi qualcosa su cinque donne che per le donne hanno fatto e continuano a fare molto. Simone De BeauvoirNel suo libro Il secondo sesso ha analizzato come la società inventa le sue donne, non uguali agli uomini. Scrive che donne non si nasce, si

05 marzo 2019 LETTURE PER SORRIDERE. 33 PENSIERI SPETTINATI

Conoscete Stanisław Jerzy Lec? Ha scritto libri, poesie e aforismi, come quelli che vi proponiamo oggi. Sono i suoi Pensieri spettinati, che trovate per Bompiani, libro prodigioso che raccoglie un pensiero per giorno. Sono capolavori di di originalità, arguzia, cattiveria, spietata e profondissima intelligenza. Stanisław Jerzy Lec, infatti, è un umorista nel senso in cui lo

Precedenti|Successivi