28 febbraio 2019 HERMANN HESSE E THOMAS MANN ERANO GRANDI AMICI

Thomas Mann (1875-1955) ed Hermann Hesse (1877-1962) furono grandi amici. Le loro lettere sono raccolte in un volume edizioni SE. Il legame si consolidò alla fine degli Anni Venti e si fondava su una forte stima reciproca, i due si leggevano a vicenda, si ammiravano ma anche giudicavano in modo schietto e proficuo. Amavano la letteratura tedesca entrambi,

26 febbraio 2019 LA SCOPERTA DELL’AMORE. JOHN STEINBECK SCRIVE AL FIGLIO INNAMORATO

John Steinbeck (27 febbraio 1902 – 20 dicembre 1968) è l’amato autore di Uomini e topi, Furore e La valle dell’Eden, solo per citarne tre. Nel 1962 gli è stato conferito il Premio Nobel per la letteratura, “per le sue scritture realistiche ed immaginative, unendo l’umore sensibile e la percezione sociale acuta”. Steinbeck ha scritto romanzi, ma

25 febbraio 2019 DINO BUZZATI AL GIRO D’ITALIA. QUANDO GLI SCRITTORI RACCONTANO L’EPICA DELLO SPORT

È un’antologia di articoli scritti dal grande Dino Buzzati nel 1949, in occasione del Giro d’Italia, per il Corriere della Sera e pubblicata da Mondadori. Si tratta di un esempio di giornalismo sportivo di rara bellezza, grazie alla profondità dello sguardo dello scrittore che racconta come nessun altro. Ci sono Coppi e Bartali, ci sono

24 febbraio 2019 NON SOLO ARANCIA MECCANICA. DI QUANDO ANTHONY BURGESS INCONTRÒ MUSICA

La musica arriva direttamente al cuore, scrisse Oliver Sacks, perché non ha bisogno di nessuna mediazione. Tra i letterati appassionati di musica c’è senz’altro Anthony Burgess (25 febbraio 1917 – 22 novembre 1993), grande romanziere, saggista, traduttore e anche compositore. Sì, perché l’autore di Arancia meccanica, satira distopica che tutti conosciamo perché nel 1971 Stanley Kubrick ne ha

21 febbraio 2019 SENTIMENTI POSITIVI. CONTRO L’ISOLAMENTO DELLA VITA MODERNA

C’è ancora spazio in questo mondo, sempre più dominato da rabbia e risentimento, per quei sentimenti che si nutrono del rapporto con l’altro? Riusciamo a riconoscerli, in noi stessi e in chi ci sta intorno? Accettarli è oggi sempre più una sfida. Al Circolo dei lettori, quattro voci ci guidano alla scoperta della scommessa che

19 febbraio 2019 COME STARE SOLI. LA SOLITUDINE IN 5 LIBRI

Leggere e scrivere sono azioni solitarie, la solitudine in letteratura è prevista e cercata, abbracciata, voluta. Molti scrittori l’hanno sperimentata, volontariamente, e spesso la solitudine è diventata oggetto dei loro romanzi. Personaggi solitari che si rivolgono al lettore, non avendo nessun altro a cui parlare, facendo diventare chi legge un esploratore attivo, tra paesaggi meravigliosi

14 febbraio 2019 CARLO GINZBURG, LA MICROSTORIA, MACHIAVELLI E PASCAL

Che cos’è la microstoria? È l’indagine curiosa del molto piccolo, del circoscritto, delle comunità minute e degli avvenimenti apparentemente secondari, capace però di offrire chiavi di lettura fondamentali. Mettendo sotto la lente del microscopio biografie minori, ricordi, comportamenti, credenze o paure, lo storico potenzia il proprio sguardo raggiungendo così snodi di realtà invisibili a occhio nudo. La microstoria è talmente

14 febbraio 2019 CHE COS’È L’AMORE? CE LO SPIEGA CHARLES BUKOWSKI

Oggi è San Valentino, e quindi siamo costretti (!) a parlare d’amore, anche in vista di stasera, quando il Circolo dei lettori si riempirà dei partecipanti al mitico “non San Valentino”, ovvero Fatti una storia, un’idea stupenda di Giulia Muscatelli (leggete di più qui). E per parlare d’amore abbiamo scelto un libro di un poeta

12 febbraio 2019 NON TI CONOSCO E TU NON CONOSCI ME. LETTERA A MIA MADRE DI GEORGES SIMENON

“A 19 anni  ti ho lasciata, sono partito per Parigi, eri ancora un’estranea, per me”. Così scrive Georges Simenon, il grande autore belga nato a Liegi 13 febbraio 1903, ormai anziano, alla madre novantunenne, ricoverata in ospedale. È Lettera a mia madre (Adelphi). Sono un centinaio di pagine che Simenon ha sentito l’urgenza di scrivere tre anni e

12 febbraio 2019 OGGI IL CIRCOLO DELLA MUSICA COMINCIA A SUONARE! SIETE PRONT*?

Succede stasera alle ore 21.30. Il primo a calcare il palco del nuovo Circolo di Rivoli, il Circolo della musica, è Lee Ranaldo, fondatore dei Sonic Youth ora solista, vera leggenda del suono alternativo. È lui a inaugurare la stagione di concerti nella nuova sede della Fondazione Circolo dei lettori, per un cartellone di 17

Precedenti|Successivi