5 FRASI SUL NATALE TRATTE DA ALTRETTANTI FANTASTICI LIBRI
14 dicembre 2018

Natale è la stagione giusta per i lettori – perché i libri si regalano e si ricevono in regalo e perché si ha finalmente un po’ di tempo in più. Celebriamo questo momento fantastico con 5 frasi dai libri che raccontano proprio il Natale.

«Natale non è Natale senza regali», si lamentò Jo, sdraiata sulla coperta.
«È così spiacevole essere poveri!» sospirò Meg, abbassando lo sguardo sul suo vecchio vestito.
«Non è giusto che alcune bambine possano avere tutto ciò che desiderano e altre non abbiano niente», aggiunse la piccola Amy, tirando su con il naso con aria offesa.
«Ma abbiamo il papà e la mamma, e la compagnia una dell’altra», disse Beth compiaciuta dal suo angolo. A queste parole la luce del caminetto sembrò come ravvivare i quattro giovani visi, che però si rabbuiarono subito quando Jo disse tristemente: «Ma papà non c’è, e non lo vedremo ancora per molto». Non disse “forse mai”, ma ciascuna di loro aggiunse in silenzio queste parole, pensando al padre lontano, sul campo di battaglia.
Louisa May Alcott, Piccole donne

“C’è in loro molta ipocrisia, a Natale, onorevole ipocrisia, senza dubbio, ipocrisia pour le bon motif, ma sempre ipocrisia. E lo sforzo per essere buoni e amabili crea un malessere che può riuscire in definitiva pericoloso. Chiudete le valvole di sicurezza del vostro contegno e presto o tardi la caldaia scoppierà provocando un disastro”.
Agatha Christie, Il Natale di Poirot

“Poi il Grinch pensò a qualcosa a cui non aveva mai pensato prima! E se il Natale, pensò, non provenisse da un negozio. E se il Natale… magari… significasse qualcosa di più!”
Dr. Seuss, Il Grinch

“Fece quanto aveva detto, e infinitamente di più; e in quanto a Tiny Tim, che non morì niente affatto, gli fu come un secondo padre. Divenne così buon amico, così buon padrone, così buon uomo, come se ne davano un tempo nella buona vecchia città,o in qualunque altra vecchia città, o paesello, o borgata nel buon mondo di una volta”.
Charles Dickens, Canto di Natale

“Hai bisogno di un vestito nuovo» gli aveva detto Mamma Natale vedendo che gli spuntavano le mutande da un gran buco sul fondo dei pantaloni. ‘Ho bisogno di un sedere nuovo’ aveva risposto Babbo Natale ridendo. Questo è troppo grosso”.
Roddy Doyle, Rover salva il Natale