TALK ABOUT A DREAM AND TRY TO MAKE IT REAL. VI DICIAMO DI PIÙ SU BADLANDS DI BRUCE SPRINGSTEEN
10 dicembre 2018

Talk about a dream è il titolo della serata dedicata a Bruce Springsteen, martedì 11 dicembre, ore 21 in via Rosta 23, Rivoli, occasione per festeggiare l’apertura dello spazio dell’ex mattatoio, celebrando un grande della musica attraverso parole e canzoni, quelle immortali del Boss, che non smetteranno mai di accompagnarci. Ma Talk about a dream è anche il verso di una canzone di Springsteen, Badlands, di cui oggi vi parliamo meglio.

La canzone è questa qui: 

L’ispirazione per il titolo, Springsteen l’ha trovata in un omonimo film del 1973 con Martin Sheen e Sissy Spacek, ha visto un poster e via, ha pensato di scrivere una canzone, anche senza aver visto il film. Quando l’ha visto, ha preso proprio da quel film ispirazione per un’altra bellissima canzone, Nebraska

Badlands è una delle canzoni di Darkness on the Edge of Town, pubblicata come singolo nell’agosto del 1978. In questo album i personaggi del precedente capolavoro, Born to run, sono invecchiati e più pessimisti. Badlands è stato preso in considerazione come nome dell’album stesso.

Badlands è un parco nazionale degli Stati Uniti, si trova nel Sud Dakota, famoso per paesaggi suggestivi e le vaste praterie. La versione live della canzone è stata registrata in Arizona, la sera dopo la vittoria di Ronald Reagan. Bruce Springsteen ha introdotto la canzone dicendo qualcosa come Non so che cosa avete pensato voi, ieri, ma di sicuro era qualcosa di terrificante“.

Lights out tonight
trouble in the heartland
Got a head-on collision
smashin’ in my guts, man
I’m caught in a cross fire
that I don’t understand
But there’s one thing I know for sure girl
I don’t give a damn
For the same old played out scenes
I don’t give a damn
For just the in betweens
Honey, I want the heart, I want the soul
I want control right now
talk about a dream
Try to make it real
you wake up in the night
With a fear so real
Spend your life waiting
for a moment that just don’t come
Well, don’t waste your time waiting

CHORUS
Badlands, you gotta live it everyday
Let the broken hearts stand
As the price you’ve gotta pay
We’ll keep pushin’ till it’s understood
and these badlands start treating us good

Workin’ in the fields
till you get your back burned
Workin’ ‘neath the wheel
till you get your facts learned
Baby I got my facts
learned real good right now
You better get it straight darling
Poor man wanna be rich,
rich man wanna be king
And a king ain’t satisfied
till he rules everything
I wanna go out tonight,
I wanna find out what I got
Well I believe in the love that you gave me

I believe in the love that you gave me
I believe in the faith that could save me
I believe in the hope
and I pray that some day
It may raise me above these

CHORUS

mmmmmmmm, mmmmm, mmmmmm

For the ones who had a notion,
a notion deep inside
That it ain’t no sin
to be glad you’re alive
I wanna find one face
that ain’t looking through me
I wanna find one place,
I wanna spit in the face of these badlands

Il riff è basato su Don’t Let Me Be Misunderstood degli Animals e secondo Rolling Stone la canzone attinge alla ferocia dei singoli punk del momento. La canzone racconta la storia di un uomo arrabbiato con il mondo, che vuole di più dalla vita. È una canzone di grande successo, subito nella Top 40, e sempre secondo Rolling Stone è la seconda canzone più grande del Boss, dopo Born to run.

 
0 commenti