5 COSE CHE FORSE NON SAI SU ROALD DAHL
22 novembre 2018

È uno degli scrittori più amati da grandi e bambini, ha scritto tantissimi libri che ci sono rimasti nel cuore, come Matilda, Charlie e la fabbrica di cioccolato, il GGG, Le streghe. Ma forse non sai tutto su di lui! Oggi, giorno in cui ricorre l’anniversario della sua morte, 23 novembre 1990, vogliamo farvi sapere cinque cose interessanti e curiose, meno note di lui.

1. Nato vicino a Cardiff il 13 settembre 1916, Roald Dahl prende il nome dall’esploratore norvegese Roald Amundsen, in una grande famiglia. Le sue sorelle maggiori si chiamavano Astri, Alfhild, e poi Ellen e Louis, figli del primo matrimonio di suo padre. Ma Astri, nel 1920, morì per una grave infezione e il padre, poche settimane dopo, morì di polmonite.

2. Durante la Seconda Guerra Mondiale, Roald Dahl fu pilota da combattimento. Lavorava, dopo aver finito la scuola, per la Shell, e allo scoppio del conflitto si unì alla Royal Air Force e per un periodo pilotò un caccia Hawker Hurricane.

3. La sua prima storia pubblicata non fu James e La pesca gigante, bensì I Gremlins. Ispirata ai racconti folklorici dei piloti, la storia parla di creature bizzarre, responsabili di guasti meccanici sugli aerei. È uscito per la prima volta su una rivista per bambini.

4. Anche a Roald Dahl, da bambino, fu chiesto di assaggiare il cioccolato per un’azienda, un po’ come al Charlie di La fabbrica di cioccolato! Insieme ai suoi compagni di classe, testò i prodotti di Cadbury, fabbrica di cioccolatini della zona, in cui si provavano sempre nuove creazioni.

5. Alcuni dei suoi libri più famosi, Roald Dahl li ha scritti durante gli anni più difficili della sua vita. Infatti gli Anni Sessanta furono particolarmente tribolati per lo scrittore, la figlia morì e la moglie si ammalò gravemente. Eppure, proprio questi anni, sono stati anche i più creativi.



      
 
0 commenti