10 COSE CHE FORSE NON SAI SU BRAM STOKER (MA CHE DEVI SAPERE)
07 novembre 2018

Forse non sapete tutto del leggendario autore di Dracula, Bram Stoker, nato a Clontarf, quartiere di Dublino nord, sulla costa, nella regione di Leinster, l’8 novembre 1847. Il suo più celebre romanzo aprì la strada al culto dei vampiri nella cultura popolare e fu pubblicato nel 1897. Ma Stoker non scrisse solo Dracula, ma anche 12 altri romanzi e raccolte di racconti.

Veniamo alle curiosità sullo scrittore e sul suo capolavoro:

1. Dracula, originariamente, doveva intitolarsi The Undead, “il non morto”.

2. A oggi, esistono più 1000 romanzi e oltre 200 film sono ispirati al più famoso vampiro di tutti i tempi.

3. Bram Stoker è stato collaboratore freelance del Daily Telegraph nel 1890 e iniziò a lavorare stabilmente nella redazione del giornale nel 1905. Scrisse svariate recensioni teatrali, soprattutto, mentre lavorava al libro La tana del Verme Bianco.

4. Bram Stoker proviene da una famiglia di antico lignaggio, che include un leggendario sceriffo che impiccò il proprio figlio!

 

5. L’ispirazione principale per Dracula, Stoker la trasse dalla vicenda di Vlad l’Impalatore, principe nato in Transilvania del XV secolo noto anche come Vlad III Dracula della Valacchia. Tuttavia alcuni storici ritengono che Stoker abbia attinto anche dalla storia irlandese, in special modo dalla storia di Manus il Magnifico, che una volta governava una parte di quel paese, antenato dello scrittore.

6. Stoker viaggiò spesso negli Stati Uniti dove incontrò anche due presidenti, William McKinley e Teddy Roosevelt. In uno di quei viaggi ebbe modo di incontrare uno dei suoi idoli, Walt Whitman.

 

7. Lo scrittore è stato un bambino spesso malato, spesso costretto a letto durante i primi anni di vita. In quei periodi la madre lo intrattenne con storie e leggende che includevano racconti soprannaturali e resoconti di morte e malattie.

 

8. Nel 1878 Stoker sposò l’attrice Florence Balcombe con la quale si stabilì a Londra e ebbero un figlio di nome Irvin. Diventò amico di Oscar Wilde e William Butler Yeats, così come di Sir Arthur Conan Doyle.

9. Bram Stoker morì il 20 aprile 1912, probabilmente di sifilide. La sua tomba si trova presso il cimitero Golders Green a Londra.

10. Ci siamo dimenticati di dirvi che Stoker fu anche l’assistente personale dell’attore Henry Irving e il direttore economico del Lyceum Theatre di Londra, di proprietà dello stesso Irving.

 

 
0 commenti