11 ottobre 2018 5 BELLISSIMI HOTEL IN CUI HANNO SOGGIORNATO SCRITTORI CHE AMIAMO

Non solo il Chelsea Hotel di New York, divenuto iconico anche grazie alla canzone meravigliosa di Leonard Cohen, dimora di artisti, scrittori, celebrità del mondo musicale come Jack Kerouac, Dylan Thomas, Gore Vidal, William S. Burroughs, Janis Joplin.  Ci sono alberghi, sparsi per il mondo, che hanno ospitato i grandi scrittori e oggi abbiamo deciso di

10 ottobre 2018 TROVARE VIRGINIA WOOLF A LONDRA IN TRE POSTI PARTICOLARI

Virginia Woolf ha saputo esprimere le complessità della vita e i disordini dell’anima attraverso parole e gesti. Infatti è stata scrittrice, ma anche attivista che si è battuta per i diritti delle donne. È diventata celebre nel 1925 con La signora Dalloway, racconto di un solo giorno nella vita di Clarissa, scandito con precisione dai rintocchi

09 ottobre 2018 IL TORNEO DI DISPUTA CLASSICA. PER PARLARE BENE, NONOSTANTE LA SI PENSI DIVERSAMENTE

La cassetta degli attrezzi per capire il momento presente la mettono a disposizione i classici, libri che non offrono soluzioni semplificate, ma ripropongono antichi dilemmi, non presentano un’immagine unilaterale ed edulcorata dell’uomo e del mondo, ma danno da pensare. Da quest’idea nasce il Festival del Classico, dal 18 al 21 ottobre a Torino, quattro giorni di

09 ottobre 2018 I GIUSTI, SECONDO JORGE LUIS BORGES

“Beati i popoli che non hanno bisogno di eroi“, scrisse una volta Bertolt Brecht. E infatti, forse, non ne abbiamo bisogno, è l’opinione di un altro grande della letteratura, Jorge Luis Borges. Considerato a ragione tra i più grandi geni letterari del Novecento, lo scrittore argentino mise in versi la sua idea di bontà e

08 ottobre 2018 UNO STRANISSIMO, MERAVIGLIOSO FILM TRATTO DAI DISEGNI DI JOHN LENNON

Oggi è il compleanno dell’indimenticabile John Lennon, nato il 9 ottobre 1940 a Liverpool. E abbiamo deciso di ricordarlo con uno stranissimo film meraviglioso, lunga storia animata tratta dagli schizzi del musicista, messi insieme nel 1986, su volere di Yoko Ono, dal regista indipendente  John Canemaker. Si intitola The John Lennon Sketchbook e parla soprattutto d’amore, intrecciando disegni, musica

03 ottobre 2018 5 SCRITTRICI ITALIANE CHE DOVRESTI LEGGERE (SE NON L’HAI GIÀ FATTO)

Sono donne dalla vita eccezionale, oppure no. Sono timide o carismatiche, sfuggenti o malinconiche, spesso temerarie. Anche se non esiste una letteratura “femminile“, ci piace andare a cercare, con voi, per descriverle e scoprirle, autrici straordinarie che sono spiccate nel panorama letterario italiano. Ne abbiamo scelte cinque, le nostre preferite, ma la lista è da

03 ottobre 2018 UNA GIOVINEZZA INVENTATA. LEGGERE LALLA ROMANO

“Una giovinezza inventata, che diventa verità nella vecchiaia» è l’esergo di Elias Canetti, illuminante sul senso del libro. La vecchiaia o, per meglio dire, la scrittura nel caso dell’autrice, dà un senso di autentificazione a personaggi, storie, situazioni che nel fluire della vita sono fraintesi, mitizzati, “inventati” appunto. La verità è che io sono ancora quella del

02 ottobre 2018 RIVOLUZIONE. UNA POESIA DI DANILO DOLCI

Danilo Dolci nacque a Sesana, provincia di Trieste, e ventisette anni si trasferì tra Palermo e Trapani, uno dei territori più poveri e dimenticati d’Italia, in un paese poverissimo di pescatori e contadini: voleva partecipare in prima persona alla rinascita del Meridione. Nello stesso anno, nel 1952, cominciò il primo dei suoi molti digiuni, sul letto

02 ottobre 2018 IL VINO, CARO RAGAZZO, E LA VERITÀ. OGGI LEGGIAMO ALCEO

Dal 18 al 21 ottobre, la Fondazione Circolo dei lettori ha in programma per voi il Festival del Classico, quattro giorni dedicati ai grandi temi della res publica, per affrontare i problemi dell’oggi sullo sfondo della storia. E poiché siamo convinti che la poesia, quella di oggi e quella di ieri, sia utilissima nella vita

01 ottobre 2018 TORINO SPIRITUALITÀ | UN ARRIVEDERCI

La XIV edizione di Torino Spiritualità Preferisco di no è finita. Sono stati cinque giorni bellissimi e abbiamo pensato di salutarti e ringraziarti così. Preferisco di no un inno alla mitezza un rifiuto gentile una resistenza intima Preferisco di no per prendere una pausa e pensare a chi sono Preferisco di no voglio un’utopia, una speranza immaginare

Precedenti|Successivi