UN PAZZO AMORE. SIBILLA ALERAMO E DINO CAMPANA
EGON SCHIELE
08 febbraio 2017

Dino Campana è di Marradi, nasce il 20 agosto del 1885. Uomo inquieto, viaggiatore, considerato pazzo da molti. Sibilla Aleramo in realtà è Rina Faccio, nata nel 1876 ad Alessandria. Era molto bella e famosa per il romanzo Una donna, che raccontava la violenza subita a 15 anni e il conseguente matrimonio riparatore. Era eccentrica, fatale. Ha 40 anni quando incontra Campana. È il 3 agosto 1916, di mattino presto quando si incontrano la prima volta. Poco tempo prima lei gli aveva scritto, dopo la lettura dei Canti Orfici: «Chiudo il tuo libro, le mie trecce sciolgo». Fu subito seduzione e tra i due nasce una grande passione, un pazzo amore. Certo Campana è ossessivo e insonne, è triste, lei è bravissima a vivere con intensità. «Sedurre» etimologicamente è composto da «se» che indica separazione e «ducere» che significa condurre: vuol dire condurre fuori, su una nuova strada. Ed è ciò che accade. Si promettono amore e fedeltà, si rimangiano le promesse. Ma Campana è malato, la separazione è necessaria. È il 1917, lui si cura in ospedale, e lei dovrebbe scomparire. Naturalmente non ci riesce e inizia il carteggio. Le lettere sono appassionate e descrivono il loro perduto amore. La fine è nota: Campana finisce in manicomio, inabile a scrivere e incapace di stare al mondo. Sibilla invece rimane fuori, libera e appassionata. Con molti amanti, spesso giovani.

Questa storia di passione e sentimento, paura e tenerezza, tradimenti e ricongiungimenti tra il poeta Dino Campana e la scrittrice Sibilla Aleramo rivive nel reading di un’altra celebre coppia. Vinicio Marchioni, tra i migliori attori italiani, volto del Freddo in Romanzo criminale, e la moglie Milena Mancini, attrice, portano in scena il carteggio infuocato venerdì 17 febbraio, ore 21 al Circolo dei lettori, in occasione della seconda edizione della rassegna In nome dell’amore.

Vinicio Marchioni è il Freddo di Romanzo criminale, la serie diretta da Stefano Sollima ispirata alla storia della “Banda della Magliana” raccontata da Giancarlo De Cataldo. È uno dei migliori attori italiani, nato in provincia di Crotone, ha studiato con Ronconi. Milena Mancini è diplomata presso il Balletto di Roma, ha studiato anche negli Stati Uniti e lavorato come ballerina a Londra e in giro per il mondo con Kylie Minogue, Robbie Williams, Geri Halliwell e Ricky Martin. Nel 2009 è Margherita nel film Scusa ma ti voglio sposare diretto da Federico Moccia. I due si sono sposati nel 2011 a Roma, hanno due figli, Marco e Marcello. Lei ha detto di essersi innamorata del modo di parlare di Vinicio, ai provini di Romanzo criminale. Il corteggiamento è durato un po’.
Due innamorati raccontano la storia di due innamorati.

Il Blog  del Circolo
0 commenti