IL DESTINO COSPIRA PER SOPRENDERCI. DENTI BIANCHI DI ZADIE SMITH
29 dicembre 2016

Capodanno è vicino e vi raccontiamo di un libro che inizia proprio l’ultimo dell’anno.

Si tratta di Denti bianchi, lo straordinario esordio di Zadie Smith, pubblicato nel 2000 in lingua inglese quando l’autrice aveva appena 25 anni. C’era grande attesa intorno a questa studentessa del King’s College di Cambridge, ed è stata premiata. I temi di Denti bianchi sono fittamente tessuti e si sviluppano in una storia che ha come protagoniste tre famiglie: una composta da un inglese e una giamaicana, una famiglia bengalese e una inglese.

Tutto comincia l’ultimo dell’anno, come vi dicevamo: è il 1975 Archie Jones è nella sua macchina e ha deciso di suicidarsi. Ha parcheggiato davanti a una macelleria e il macellaio, vedendolo, aggrotta le sopracciglia. È in attesa di una consegna di primissimo mattino e che ci fa uno in macchina, quel giorno, a quell’ora? Così Archie cambia idea. Come la maggior dei propositi del nuovo anno, anche quello di Archie è un fallimento. E questo è solo uno dei modi in cui Zadie Smith ci racconta quanto il destino, talvolta, cospira per sorprenderci.

Archie prende il fallimento come un segno che la vita deve continuare ed è entusiasta. Vuole vivere di nuovo e ancora e finisce per passeggiare e capita a un party di Capodanno che sta finendo e proprio lì incontra la sua futura moglie, Clara Bowden. Lei è giamaicana ed è molto più giovane di lui.

Dopo questo primo episodio, Denti bianchi comincia. La storia abbraccia un secolo intero e racconta di integrazione: Archie, inglese, conosce Samad, bengalese, durante la Seconda Guerra Mondiale e restano amici per tutta la vita. Le nuove generazioni, invece, incontrano problemi e mettono in dubbio la possibilità di far propria del tutto la cultura occidentale. La paura è perdersi, abbandonare la propria cultura d’origine per diventare qualcun altro.

Un romanzo sorprendente che vi consigliamo di leggere prima di formulare qualsiasi proposito. 

Il libro:

Zadie Smith, Denti bianchi (Mondadori, 2009)


denti bianchi zadie smith copertina mondadori

Il Blog  del Circolo
0 commenti