QUANDO HARPER LEE SCRISSE ALLA SCUOLA CHE VIETÒ LA LETTURA DI “IL BUIO OLTRE LA SIEPE”
harper lee
21 novembre 2016

Harper Lee ha scritto solo due libri nella sua vita, ma è considerata una dei più grandi romanzieri del ventunesimo secolo. L’autrice di Il buio oltre la siepe è famosa anche per la proprio carattere audace. Molti infatti hanno ritenuto che il suo romanzo fosse troppo controverso, addirittura alcune scuole ne hanno vietato la lettura agli alunni.

Il caso più famoso è quello della Hanover County School. Il consiglio scolastico ha deciso all’unanimità di vietare Il buio oltre la siepe. La lettura di questo libro famosissimo, diventato anche un film con Gregory Peck e Robert Duvall, è stata proibita. Così Harper Lee ha scritto una lettera. Ma non solo: ha inviato ai membri del consiglio della Hanover County School una donazione di denaro da utilizzare per iscriversi di nuovo a scuola!

To Kill a Mockingbird (1962)Directed by Robert MulliganShown from left: Gregory Peck, writer Harper Lee at the premiere. Credit: Universal Picture/Photofest

Nella biografia di Harper Lee – l’autore è Charles J. Shields, da poco ospite del Circolo dei lettori con il suo libro su John Williams, L’uomo che scrisse il romanzo perfetto (Fazi Editore) – troviamo la lettera. Harper Lee scrive:

Di recente ho avuto notizia delle attività della Hanover County School e ciò che ho sentito mi ha fatto pensare con preoccupazione che alcuni membri del consiglio non sappiano leggere. 

Sicuramente è evidente anche alle intelligenze più semplici che Il buio oltre la siepe con parole di poco più di due sillabe definisce un codice d’onore e condotta, nella sua etica cristiana, che è un’eredità di tutti gli abitanti del sud. Sentire che il romanzo è “immorale” mi ha fatto contare gli anni tra adesso e il 1984, perché ancora non ho trovato un migliore esempio di pensiero incoerente.

Mi sembra però che si tratti di un problema di analfabetismo più che di Marxismo. Perciò allego un piccolo contributo al Fondo Bumble Beadle che spero verrà utilizzato per l’iscrizione dei membri del consiglio della Hanover Country School, in ogni primo livello di scelta.


Il libro. Che cosa è giusto, che cosa è sbagliato? Il buio oltre la siepe è uno dei quei romanzi che tutti hanno letto, a un certo punto della propria vita. Parla di Atticus Finch, eroe non convenzionale, e affronta il tema della morale, in relazione alla religione e al peccato. E come si distingue ciò che è giusto da ciò che è sbagliato? È uscito durante la Grande Depressione, quando il sogno americano si stava allontanando. Atticus è uno che sogna una società giusta ed equa, morale, ma la direzione che prende il suo paese è un’altra. Ma Il buio oltre la siepe è anche altro: come i grandi libri nasconde messaggi e significati privati per ciascun lettore, tutti coloro che lo leggono ci troveranno qualcosa.

il buio oltre la siepe copertina

 

 

 

Il Blog  del Circolo
0 commenti